Territorio

Altofonte

Sino al 1930, la cittadina era chiamata “Parco”, poiché era la residenza estiva e riserva di caccia di re Ruggero II. Da tale denominazione, che rappresenta ancora un elemento identitario della cittadinanza, deriva il nome della cooperativa. Successivamente, Altofonte fu così denominata per le sorgenti che si trovano nella parte alta del paese. E' nota, infatti, per l'acqua sorgiva che scorre dalle tre fontane del centro: la Fontana Borghese, voluta dall'abate Scipione Borghese nel 1630, la Fontana Impero del 1884 e la Fontana Grande. Un ulteriore elemento di forza è, appunto, l'olio d'oliva: nel 70% dei terreni coltivati troviamo oliveti, in gran parte secolari. La nostra cooperativa, sin dalle sue origini, ha agito al fine di valorizzare le risorse del territorio, infatti, ha spesso organizzato delle manifestazioni, in occasione delle quali è stato possibile degustare l'olio extra vergine con la “vastedda”, il pane tipico del luogo.

chisiamo1.jpg chisiamo2.jpg

Come arrivare 

Ad Altofonte si arriva percorrendo circa 5 km della SS 624 Palermo-Sciacca.